Infortunio stradale e rischi della strada

, NewsInfortunio stradale e rischi della strada

L’infortunio stradale riguarda i lavoratori che hanno come luogo di lavoro la strada: camionisti, tassisti, autotrasportatori, tranvieri, viaggiatori di commercio, ecc… In questo caso la strada è l’ambiente di lavoro e, di conseguenza, gli incidenti stradali sono sempre da considerarsi come infortuni sul lavoro.

Il D.Lgs. n. 81/2008 non contiene nessun riferimento esplicito al “rischio stradale” però il datore di lavoro nella valutazione dei rischi deve analizzarlo per garantire la sicurezza e la salute dei propri lavoratori. Questo anche considerando che gli incidenti stradali sono una causa rilevante di morte o di lesioni sul lavoro.

L’infortunio stradale: come analizzare i rischi?

Alcuni degli elementi legati al rischio stradale sono disciplinati da specifiche norme di legge, come il Codice della Strada, e riguardano ad esempio:

  • Il rispetto dei limiti di velocità;
  • Il divieto di assunzione di alcool e sostanze stupefacenti;
  • Il divieto di uso del cellulare alla guida senza dispositivi in viva voce;
  • Il rispetto dei tempi di guida e di riposo.

Accanto a questi rischi “generali” individuati dal legislatore sono presenti i fattori di rischio “specifici” legati alle mansioni svolte, che il datore di lavoro deve analizzare.

L’infortunio stradale: rischi specifici

Oggetto di tale valutazione sono tre diverse componenti: l’uomo, il veicolo e l’infrastruttura/ambiente.

Fonte di rischio legati al “fattore uomo” sono: orari e ritmi eccessivi di lavoro, variazioni continue di orari e pasti, scarso riposo, affaticamento visivo, l’uso/abuso di farmaci, droghe o alcol, così come un’alimentazione inappropriata. Tutti elementi che possono incidere sullo stato di vigilanza e sulla prontezza di riflessi.

I rischi legati al “fattore mezzo” riguardano il veicolo, quindi fondamentali sono la manutenzione periodica e i controlli all’inizio del lavoro.

I rischi legati al “fattore infrastruttura/ambiente” riguardano elementi sui quali il lavoratore non può intervenire ma dei quali deve tenere conto per lavorare in sicurezza, come ad esempio i fattori climatici (pioggia, nebbia, gelo, neve) e la condizione della strada (stato del manto stradale, assenza di segnaletica, traffico elevato).

L’infortunio stradale: quale trattamento?

In quanto infortunio sul lavoro, l’infortunio stradale è indennizzato dall’INAIL a seconda dei danni subiti dal lavoratore.

Per consigli e chiarimenti su casi simili ti invitiamo a contattarci.

2018-06-12T16:25:08+00:00Infortunio sul lavoro, News|
In questo sito potrebbero essere installati alcuni cookie provenienti da servizi esterni. Qui sotto l’elenco e la possibilità di abilitare i cookie generati da questi servizi. Modificare le proprie preferenze è sempre possibile nell'apposita sezione della pagina "Centro Privacy". Preferenze Ok